Ricerca, sviluppo e progettazione del trattamento chimico-fisico per i rifiuti liquidi

Marzo 29, 2023|In Progettazione|By Maurizio Tucci

La Nuovo sta portando avanti la ricerca sugli impianti di trattamento rifiuti liquidi principalmente su tre fronti:

  1. Da un punto di vista essenzialmente tecnologico, continuando ad apportare miglioramenti alla sezione di trattamento chimico fisico e biologico,
  2. Da un punto di vista gestionale, investendo sulla ricerca di sistemi di controllo intuitivi, semplici da gestire e completi,
  3. Da un punto di vista energetico, studiando i modi per implementare impianti di produzione di energia rinnovabile.

L’innovazione principale in ambito tecnologico per gli impianti di trattamento dei rifiuti liquidi risiede nella sezione di trattamento chimico-fisica.

La difficoltà di gestione dei reattori di trattamento spesso è dovuta banalmente a un errore nel loro dimensionamento. La Nuovo, durante gli studi sulle macchine di trattamento, ha dimensionato i propri reattori in modo che la capacità volumetrica fosse sufficiente a trattare almeno un intero scarico effettuato con autobotti da 30 m³. Questo permette di minimizzare la quantità di refluo in stoccaggio e di ridurre lo spreco energetico dovuto ai travasi.

Le attività di ricerca e sviluppo su questa sezione si sono concentrate anche sulla versatilità che un reattore di trattamento per reflui industriali deve avere; dal momento che i reflui sono estremamente eterogenei e con proprietà anche fisiche molto diverse i reattori devono avere caratteristiche costruttive compatibili con gran parte di essi.

Inoltre, per entrambi i processi (chimico-fisico e biologico), la Nuovo sta conducendo attività di ricerca sulle macchine di ultrafiltrazione, nanofiltrazione e osmosi inversa, avvalendosi anche del suo impianto pilota di ultrafiltrazione.

impianti di trattamento rifiuti liquidi

L’obiettivo di tale ricerca è minimizzare gli scarichi in fognatura di acque reflue e favorire il recupero della risorsa idrica dal rifiuto.

Inoltre, stiamo concentrando i nostri studi su come rendere automatizzato l’intero processo di trattamento e come semplificare le attività dell’operatore anche attraverso l’integrazione di software gestionali all’interno del PLC di impianto. Nuovo sta elaborando le sue idee anche sui dispositivi di controllo e misura che permettono di aumentare il livello di automazione dei propri impianti.

Infine, dal momento che la Nuovo si occupa di progettazione integrale di impianti, ha rivolto l’attenzione anche al problema del loro sostentamento energetico. Infatti, anche se le apparecchiature e le tecnologie utilizzate sono di ultima generazione e quindi estremamente efficienti da un punto di vista elettrico, gli impianti di trattamento progettati a causa delle loro dimensioni sono caratterizzati da importanti consumi di energia elettrica. Tenendo conto di questo, la progettazione delle coperture è stata ideata in modo che potessero ospitare impianti fotovoltaici.